Foggia-Taranto, Zeman auspica stessa testa vista al San Nicola.

Domani allo Zaccheria si chiude una settimana di fuoco. Dopo Monopoli e Bari arriva la sfida con il Taranto di Giuseppe Laterza. L’auspicio è ripetere la partita del San Nicola. E mister Zeman a margine della conferenza stampa pre gara, ha posto l’accento proprio su questo. “Dobbiamo entrare in campo con la stessa testa e la stessa concentrazione” con l’obiettivo di fare la partita “provando a dare il ritmo”. Zeman spesso ripete che la squadra deve migliorare negli ultimi sedici metri, anche se lo stesso discorso va proiettato sulle altre fasi del gioco. La squadra ionica è reduce dalla vittoria contro Andria. Mister Zeman per natura non sottovaluta mai nessuno: “È una squadra da rispettare, partita bene in campionato poi ha fatto tre pareggi e una sconfitta”. Dopo la vittoria nel turno infrasettimanale, in classifica è a pari punti con il Foggia. Il boemo lo sa benissimo che giocare un campionato con questi ritmi può inevitabilmente comportare dei rischi: “Noi siamo tanto stanchi, ho annullato una seduta di allenamento per far recuperare. Oggi erano più svegli, speriamo anche domani”. Dal fronte infermeria devono recuperare Nicoletti, Markic e Di Grazia. Zeman ha detto che ci vorranno almeno una decina di giorni. Maselli e Di Pasquale invece sono a disposizione. Domani però è improbabile un turnover. Zeman potrebbe confermare la stessa formazione scesa in campo contro il Bari, tranne Nicoletti. A difendere i pali rossoneri Fabrizio Alastra. Il reparto difensivo vede tornare sulla fascia sinistra Martino e confermare Garattoni sulla destra. Coppia centrale formata da Sciacca e Girasole. Al centro della linea mediana Petermann, a disegnare geometrie. Mezz’ale: Gallo a sinistra e Rocca destra. Il tridente offensivo con Merola a destra, Curcio a sinistra e Ferrante al centro dell’attacco. Infine, su Merola il mister ha espresso un giudizio positivo, ma si aspetta molto di più. “Tecnicamente è molto bravo, anche se non riesce a sfruttare a pieno il suo potenziale. Dovrebbe andare dentro l’area e provare l’uno contro uno. Nella gestione della palla è uno dei migliori”. Appuntamento domani ore 14,30 allo stadio Zaccheria di Foggia.

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *