Mer. Mag 25th, 2022

Davvero una bella giornata, quella che ha visto la presenza a Foggia della ministra Lamorgese e la costituzione dell’Associazione Antiracket “Aurelio e Luigi Luciani”. Quest’ultima costituisce un grande salto di qualità nella risposta della società civile, che si unisce alla determinazione mostrata dalla “squadra Stato” in tutte le sue articolazioni. Lo Stato, in questi ultimi anni, ha fatto tanto, tantissimo, impegnando figure altamente qualificate e competenti, a servizio di un territorio contaminato dalle metastasi della criminalità. Ma questo non deve farci dimenticare altri importanti aspetti della battaglia per la legalità: è importante che la presenza pubblica sia meglio articolata non solo per quanto riguarda le inchieste, ma anche per la giurisdizione. L’idea che un unico Tribunale possa servire l’intera popolazione della provincia di Foggia, senza un presidio di giustizia minorile e altri importanti istituti, si traduce nei fatti in un impoverimento dei diritti di tutti i cittadini. La vicinanza dello Stato deve vedersi anche in questo, e sono lieto che la ministra Lamorgese abbia mostrato di comprendere l’esigenza di una migliore e più robusta presenza degli uffici giudiziari in Capitanata, anche correggendo precedenti scelte prese all’insegna della spending review. È importante che le nostre rappresentanze parlamentari e governative, indipendentemente dall’appartenenza politica, si facciano carico di questa battaglia, in cui lo Stato ha mostrato di comprenderne l’importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.