Mar. Nov 29th, 2022

La notizia è trapelata nel pomeriggio ma già era nell’area la notizia. Il Ministero dell’Interno ha richiesto, a seguito dello scioglimento del consiglio comunale di Foggia per mafia, la incandidabilità per l’ex sindaco di Foggia Franco Landella e per altri 9 consiglieri comunali che hanno fatto parte dell’ultima esperienza amministrativa. Ricordiamo che la decisione dello scioglimento fu ufficializzata il 5 agosto scorso quando il Comune era stato già commissariato per dimissioni del primo cittadino. Infatti, Ladendda rassegno le dimissioni il 4 maggio scorso, due settimane prima di essere sottoposto ai domiciliari, ordinanza con durata di appena dieci giorni. Nell’elenco dei consiglieri per cui potrebbe essere decisa la impossibilità di candidarsi figurano: Antonio Capotosto, Consalvo Di Pasqua, Dario Iacovangelo, Liliana Iadarola, Erminia Roberto, Bruno Longo, Pasquale Rignanese e Lucio Ventura. A definire la questione sarà il Tribunale di Foggia con udienza stabilita per il prossimo 14 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *