Il consigliere regionale Tutolo non le manda a dire. “Abbiamo tanti problemi, tra cui l’acqua. Quando non ne avremo più…”.

Il consigliere regionale Antonio Tutolo non si smentisce mai e decide di comunicare scegliendo la piazza e manifestando il suo dissenso. Questa mattina ha incontrato la stampa dinanzi al portone d’ingresso di Palazzo Dogana, sede dell’Amministrazione provinciale di Foggia e ha lanciato messaggi a tutto il mondo della politica locale ricordando silenzi e assenze del passato e del presente.

“O sono pazzo oppure ci sono dei problemi. Se siamo l’ultima provincia in Italia evidentemente ci sono dei problemi. E chi si deve occupare di questo è la politica. Un compito importante, sedersi a tavolino seriamente e analizzare le cause e possibili soluzioni dei problemi ed arrivare a questo”.

Criminalità, strade dissestate, disoccupazione e tanto altro ancora affliggono la Capitanata.

“Io ho cercato di convocare un consiglio regionale monotematico per affrontare le problematiche di questo territorio. Non ho mai avuto risposta, eppure ci sono tre rappresentanti della provincia di Foggia nell’ufficio della presidenza regionale.

Non c’è un grande impegno dei consiglieri, allora Tutto contro tutti?

“Non credo o meglio spero di no, ma si nota che c’è qualcuno che da sempre fa finta di niente. Seriamente non è mai stato affrontato”.

Cosa non va realmente, cosa frena questo territorio?

“Ad esempio, vorrei sapere quali sono realmente i progetti proposti per la provincia di Foggia del Piano di rilancio nazionale dopo il Covid, voi lo sapete che nessuno sa cosa verrà realizzato perché ci sono schede progettuali che sono delle barzellette. Sappiamo poco o niente di quello che ci riguarda e la politica ha le sue responsabilità. Avete una visione distorta di quello che è stato fatto”.

Sarebbe meglio fare il sindaco di Lucera?

“No, secondo me l’importante è impegnarsi. A me piace impegnarmi per il territorio. Non posso far finta di nulla. Ad esempio, sulla questione acqua, quando non avremo più disponibilità di risorse idriche non voglio essere tra quelli che girano la testa ed è uno dei motivi per cui oggi sono qua e non me ne solo andato in vacanza. Io mi chiedo la Protezione Civile ha preparato un progetto di intervento in caso di mancanza d’acqua per il territorio? E parlo di qualcosa che potrebbe accadere a breve”.

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *