Basket: la Virtus cala il tris e schiaccia Matera. Sconfitte per CUS Foggia e Libertas.

Sabato pomeriggio al PalaRusso, prima del match tra Virtus Foggia e Matera è stata consegnata dal presidente della Virtus, Vincenzo Ferrarretti, una targa a Mattia Stano, 25 anni, giocatore del Matera, che rientrava in campo dopo undici mesi da un trapianto di fegato a causa di un tumore. Un gesto di affetto, ma soprattutto di riconoscimento per il coraggio e la forza che il giovane Mattia ha manifestato nell’affrontare questa brutta esperienza.

VIRTUS FOGGIA – MATERA 73-59
I ragazzi di coach Ciccone non si fermano più. Terza vittoria consecutiva e secondo posto in classifica. Partono subito forte. Alla metà del primo quarto, grazie a due triple consecutive con D’Uffizi e Sebastio, si portano sul +6 che mantengono fino alla sirena (14-8). Nel secondo quarto Ianzano regala due perle da tre punti ma la Virtus concede qualcosa al Matera che riduce la distanza (32-28). Dopo la pausa lunga D’Uffizzi e compagni trovano il massimo vantaggio alla metà del quarto (+15). Matera prova a risalire e in  due giri di lancette spaventa la Virtus recuperando 9 punti. Si chiude sul 52-42 per i padroni di casa. Ultimo quarto, i ragazzi di coach Ciccone controllano il Matera che non trova mai l’impulso per recuperare. Per la Virtus fa il suo esordio in campo Alessandro Mancini classe 2004, figlio del compianto portiere del Foggia Franco Mancini. Risultato finale 73-57. Best scorers Virtus: D’Uffizi 31punti, Ianzano 13, Dell’Aquila 10.

CUS FOGGIA – SANTERAMO 56-66
I ragazzi di coach Basile rimediano la seconda sconfitta consecutiva. Pesa tantissimo l’assenza di Antonio Padalino. Cussini confusi, senza idee e con tanti errori in fase di tiro si arrendono a un Santeramo non proprio travolgente. Primo quarto subito CUS avanti con una tripla di Nicola Padalino. In evidenza anche il giovane Morelli, si chiude con i padroni di casa avanti 15-7. Secondo quarto Santeramo si sveglia e accorcia le distanze. Sì va alla pausa lunga sul 31-27. Al rientro black out cussino. In 4′ gli ospiti recuperano lo svantaggio e allungano chiudendo sul 47-38. Ultimo quarto, il CUS reagisce e in due minuti riduce lo svantaggio (46-47). Poi una serie di errori tattici e tecnici aprono la strada alla vittoria del Santeramo. Best scorers CUS: Eugenio Padalino 13 punti, Vigilante 13, N. Padalino 11.

MEDITERRANEA CERIGNOLA – LIBERTAS FOGGIA 72-71
Dopo la vittoria nell’esordio di sabato scorso, arriva la prima sconfitta in campionato per la Nuova Libertas Basket Foggia nella trasferta di Cerignola. Nulla da rimproverarsi. I ragazzi di coach Caracozzi ha lottato fino alla fine. Equilibrio nel primo quarto con le due squadre che si alternano nella conduzione del match (2-6, 15-9, 23-19). Anche nei secondi dieci minuti la Libertas resta sempre attaccata alla partita (31-25, 39-30). Nel terzo quarto il break dei padroni di casa porta la Mediterranea Cerignola al +16 (52-36), ma il carattere mai domo dei ragazzi della Nuova Libertas Basket Foggia di Coach Carlo Caracozzi consente ai foggiani di recuperare gradualmente e di rientrare in partita (52-42, 54-51) con la terza frazione che si conclude sul 57-56. Nell’ultimo quarto la Libertas spinge fino al sorpasso (68-69). Nell’ultimo giro di lancette prevale l’esperienza del Cerignola. Best scorers: Pepe 25 punti, Livini 19, Caracozzi 18.

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *