150 Milioni di euro per una nuova centralità ferroviaria di Foggia. Iter autorizzativo in corso per la seconda stazione.

150 milioni di euro per rilanciare la centralità di Foggia nell’asse ferroviaria del centro-sud Italia. In tre anni, annunciano i rappresentanti del M5S al Parlamento, l’europarlamentare foggiano Furore e l’assessore regionale Barone, il capoluogo dauno avrà modo di inaugurare la seconda stazione ferroviaria che avrà sede lungo la nuova orbitale. Al momento, secondo quanto riportato dai rappresentanti del partito di Governo dopo l’incontro con Rete Ferrovia Italiane, è in atto l’iter di autorizzazioni. Infatti è  in corso di predisposizione la progettazione definitiva della stazione con previsione di avvio dell’iter autorizzativo il prossimo ottobre. “Nell’ipotesi di concludere l’iter autorizzativo entro il primo trimestre 2022, si prevede l’avvio delle attività negoziali a fine giugno 2022, la consegna lavori a fine giugno 2023 e l’attivazione della stazione a dicembre 2024”.

Ma le novità non sarebbero finite, perché gli investimenti non riguarderebbero solo la nuova stazione ferroviaria ma anche quella centrale. Infatti, i rappresentanti foggiani del M5S hanno riportato quelle che sono le intenzioni riguardo la stazione di Foggia che sarà oggetto di ammodernamento e riqualificazione. Oltre ad interventi sulla struttura è prevista una successiva fase, in corso di definizione, di riqualificazione urbana e funzionale. I pentastellati foggiani sottolineano che continueranno a seguire sull’iter vigilando su tutto il percorso affinché non si verifichino ritardi o altre manomissioni sul progetto iniziale.

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *